Sicurezza della Città

La vivibilità dei quartieri rappresenta uno dei capisaldi del nostro impegno civico. Sicurezza significa prestare attenzione alla “manutenzione ordinaria e straordinaria” della vita sociale, dai trasporti all’ordine pubblico, dall’igiene all’arredo urbano. Una città “sicura” garantisce una crescente qualità della vita ai cittadini, soggetti e non oggetti di diritto cui “mettere a disposizione” le risorse necessarie per soddisfare ogni esigenza. Sicurezza vuol dire prossimità, vicinanza, capacità di ascolto dei disagi percepiti e reali. Significa mettere in gioco la credibilità di chi governa con azioni puntuali di prevenzione e rassicurazione sociale, soprattutto per le fasce più deboli. Più i quartieri e le aree urbane sono sicuri, più la città è vivibile e più riesce a stimolare un senso di benessere collettivo.

 

È necessario fornire mezzi più moderni alla polizia locale per accrescere la loro professionalità ed il conseguente rapporto con cittadini. I nostri agenti non devono essere più l’ultimo presidio di un comune assente ma uno dei tanti nodi di una filiera complessa basata principalmente sulla prevenzione.

 

La prevenzione della criminalità implica interventi a livello istituzionale, individuale, familiare e sociale. È necessario individuare preventivamente i soggetti a rischio per  inserirli in un piano efficace di aiuto e di assistenza

 

Al centro della prevenzione c’è il contrasto al degrado urbano, alla povertà, alla scarsa istruzione, alla disoccupazione, alla mancanza di  prospettive, fattori che normalmente portano ad un incremento della  delinquenza. È necessario coinvolgere insegnanti, educatori, operatori  sociali e forze dell’ordine in una più attiva presenza e monitoraggio del territorio.

 

A tal fine, occorre garantire le seguenti azioni:

potenziamento comando vigili urbani;

stretta collaborazione tra i vari corpi preposti alla tutela dell'ordine pubblico; potenziamento e dislocazione adeguata dei presidi in tutto il territorio comunale;

monitoraggio dei punti sensibili della città attraverso il potenziamento della videosorveglianza;

potenziamento dell’illuminazione delle strade principali e delle fermate dei mezzi pubblici;

valorizzazione di associazioni del volontariato provenienti dai corpi di pubblica sicurezza con coinvolgimento di anziani, nella tutela della sicurezza urbana nei punti di maggiore esposizione a fattori di rischio;

riqualificazione della movida attraverso la creazione di atelier creativi (musicali, teatrali, scrittura creativa).