Informatizzazione e Trasparenza

La rivoluzione digitale ha innescato un processo che può avere, senza automatismi, effetti positivi sui processi democratici, per cui la tecnologia diventa centrale nella ridefinizione del concetto stesso di cittadinanza. L’innovazione dev’essere etica, sostenibile e accessibile. Utilizzare software innovativi vuol dire semplificare e rendere più efficace le interazioni tra amministrazione e cittadini.

Pertanto, gli obiettivi prioritari sono:

fornire alla PA gli strumenti tecnologici adeguati ed una formazione utile al loro utilizzo;

creare un ciclo virtuoso per il riutilizzo delle attrezzature tecnologiche e dei device da PA in istituti scolastici e associazioni;

riorganizzare, accorpare e mettere in sicurezza i server delle PA;

attivare sportelli di assistenza e organizzare giornate di formazione per aiutare gratuitamente i cittadini a superare il divario digitali;

diffondere le sedute del Consiglio comunale in streaming;

riorganizzazione il sito web istituzionale del Comune con un miglioramento dell'usabilità e l’utilizzo di strumenti per accesso ai diversamente abili;

elaborare una Open Map delle barriere architettoniche presenti sul territorio comunale;

attivare un Portale Trasparenza per rendicontare in tempo reale ai cittadini tutte le spese dell'Ente;

impiantare lampioni intelligenti e connessi per garantire una migliore illuminazione e minori spese di gestione;

attivare Sistemi di tracciamento dei rifiuti e allestire cassonetti smart per incentivare la raccolta differenziata creando un sistema premiale per i cittadini virtuosi;

disporre di software per l'analisi dei dati ai fini della gestione ottimale del traffico e del trasporto pubblico locale;

istituire un Polo Digitale, coinvolgendo l'Università di Salerno e partner privati, per la costituzione di Hub e Accademie innovative.